UNA SEMPLICE GUIDA ALL’UTILIZZO DI UNO STRUMENTO DI USO COMUNE PER LE PERSONE ALLETTATE

Il sollevatore per anziani e disabili è uno strumento necessario per chi ha difficoltà motorie quotidiane. Questi sollevatori aiutano gli assistenti sanitari a far scendere la persona invalida dal letto.

Generalmente esistono due tipologie differenti di sollevatori per invalidi: il sollevatore manuale, con movimentazione a manovella, ed il sollevatore elettrico, dotato di pulsantiera con movimentazione elettronica. Quest’ultimo è consigliato per gli assistenti che sono un po’ anziani, magari non particolarmente esperti e che fanno quindi fatica a sollevare la persona invalida.

Esistono comunque differenti modelli di sollevatori per invalidi e, a seconda della necessità e dello spazio disponibile all’interno dell’abitazione, bisognerà scegliere il più adatto alle proprie esigenze. In linea generale il sollevatore deve essere comodo, maneggevole e sicuro sia per chi lo usa sia per la persona con difficoltà motorie.

Un altro elemento a cui bisogna prestare attenzione è l’imbracatura: deve essere comoda, adatta al tipo di disabilità e soprattutto deve essere indicato il peso massimo che può essere sollevato. Una volta fatte tutte le valutazioni bisogna prestare attenzione a come agganciare l’imbracatura al bilanciere del sollevatore per evitare disagi e fastidi alla persona che viene assistita. Per evitare problematiche relative al tipo di imbracatura da utilizzare, diventa fondamentale la prescrizione da parte del medico, nella quale verrà indicata la più adatta a seconda delle esigenze del paziente.

Ma quali sono le fasi principali per utilizzare correttamente il sollevatore per invalidi?

  1. Considerando l’invalido già sul letto, fatelo ruotare su un fianco, facendo attenzione che non rischi di cadere accidentalmente dal letto, così avrete spazio per posizionare l’imbracatura
  2. Una volta posizionato il telo, ruotatelo nuovamente in modo che la schiena del paziente sia sopra il telo (quindi il paziente sarà in posizione supina)
  3. Posizionate il bilanciere sopra il paziente e agganciate l’imbracatura negli appositi spazi: assicuratevi che tutto sia ben agganciato e solido
  4. Sollevate lentamente la persona invalida premendo l’apposito pulsante o ruotando la manovella
  5. Assicuratevi che il corpo sia avvolto dall’imbracatura, in particolare modo la testa
  6. Quando l’altezza sarà tale da poter spostare il paziente, dovrete indirizzarlo verso il sollevatore e allontanarlo dal letto in sicurezza prendendo il sollevatore dalle apposite maniglie.
  7. Posizionate la sedia a rotelle sotto il sollevatore (è dotato di una base allargabile in modo da poter fare spostamenti in sicurezza) e fissate bene le ruote della sedia. Fermate il sollevatore e fate scendere delicatamente il paziente sulla sedia a rotelle.
  8. Sganciate il telo e fatelo sfilare dal sotto il corpo della persona invalida.