COME POTENZIARE LA MENTE E RALLENTARE IL DECADIMENTO COGNITIVO

La settimana scorsa vi abbiamo presentato nello specifico due patologie frequenti legate alla mente quali Alzheimer e demenza senile con le loro differenze e la loro prevenzione.  Oggi vogliamo completare con semplici consigli, alla portata di tutti, per poter rallentare il decadimento cognitivo, che può colpire sia anziani che giovani, ed aumentare concentrazione e memoria.

Il primo consiglio è quello di diventare social. Secondo le ricerche svolte dagli esperti di Assomensana , utilizzare i social network aiuterebbe a tenere la mente allenata.

Il secondo consiglio ci porta nel mondo delle parole. Per questi esercizi mentali prendete una penna ed un foglio e scrivete tutte le parole che vi vengono in mente che iniziano con la A, il giorno dopo con la B e così via.

Il terzo esercizio, per aumentare concentrazione e memoriaconsiste nel apprendere una news e ripeterla a tre persone diverse. La prima volta che ripeterete la notizia sarà un pochino confusa e non chiara nella sua esposizione, ma quando la ripeterete la seconda volta sicuramente sarete un pochino più sicuri ed infine quando racconterete la notizia la terza, ed ultima, volta l’avrete quasi imparata a memoria.

Il quarto consiglio consiste nel divertirvi utilizzando i giochi di intelligenza che più vi piacciono: carte, scacchi, cruciverba, sudoku, etc.

Siete abitudinari? Percorrete sempre la stessa strada? Ecco il quinto consiglio: cambiatela. Tenete allenata la mente percorrendo nuove strade per andare nei posti che spesso dovete raggiungere, createvi nuove abitudini.

Sesto, ed ultimo, consiglio: quando arrivate a fine della giornata, sempre per aumentare concentrazione e memoria, sforzatevi di ricordare come l’avete trascorsa, cosa avete fatto, con chi avete parlato e di cosa.

Infine, per rallentare il decadimento cognitivo, accompagnate questi sei consigli ad esercizi fisici fatti con regolarità e ad una dieta sana.