LE REGOLE PER PRANZI E CENE IN  FAMIGLIA

Il Natale quest’anno purtroppo sarà all’insegna delle rinunce: certamente non sarà possibile fare pranzi e cene in famiglia come sempre. Per chi non può proprio rinunciare a fare selezione tra le persone da incontrare sarà importante seguire delle semplici regole per limitare i contagi.

Il Governo, con il nuovo decreto Natale ha previsto una deroga per i giorni dal 24 al 6 gennaio, nonostante la zona rossa, di poter ospitare al massimo altre due persone non conviventi. A tavola oltre ai due invitati potranno esserci anche i loro figli, se 14enni o minori di 14 anni. A pranzo o a cena si potrà invitare naturalmente anche il proprio affetto stabile, che rientra nella categoria di congiunto.

A riguardo, gli esperti consigliano di seguire degli accorgimenti per limitare la diffusione del contagio da Coronavirus in questo periodo di feste e di riunioni familiari.

  • Evitare di esporsi a cene con parecchi ospiti, al chiuso, occasioni in cui si è più rilassati e quindi magari meno attenti al rispetto delle norme.
  • Evitare di stare seduti troppo vicini a tavola, in quanto quest’anno come sappiamo è da valutare ogni soluzione in cui non ci si sieda a distanza ravvicinata e si sia costretti a togliere la mascherina.
  • Un altro consiglio è quello di selezionare gli ospiti con cui passare le feste, cercando di preservare i più fragili, come ad esempio gli anziani.  L’ideale sarebbe limitare l’evento a persone conviventi o che si sono frequentate di recente, con un limite di posti a tavola, il numero più basso possibile, ed escludendo i parenti over 65. Eventualmente se si decidesse di invitare altre persone che non fanno parte del nucleo familiare è consigliato sottoporsi prima ad un tampone rapido.
  • Importante, secondo gli esperti, non abbassare mai la guardia, anche se il momento delle feste si sta più sereni. E’ infatti fondamentale tenere sempre le mascherine in modo corretto e rispettare il distanziamento sociale. Meglio se la mascherina Ffp2 vista la permanenza al chiuso. Altro aspetto importante è far arieggiare spesso la casa prima, durante e dopo le feste, visto l’ingresso in casa di estranei.
  • A tavola dovrebbero sedere vicini solo le persone conviventi, mentre i piatti andrebbero preparati in cucina così da evitare passaggi di portate e contorni. Inoltre, è importante non condividere piatti e stoviglie, ma ad ognuno il proprio.

In questi giorni, saranno rafforzati, ovviamente, i controlli negli spostamenti, e si dovrà sempre esibire l’autocertificazione prevista per motivare le proprie uscite. Ma le forze dell’ordine non potranno fare controlli nelle abitazioni per controllare che non sia superato il limite di invitati consentito. Le regole in questo caso sono affidate al buon senso dei cittadini.