NUOVE MODALITA’ PER POTER USUFRUIRE DELLE DETRAZIONI FISCALI

Con l’approvazione della Legge di Bilancio 2020, sono state introdotte importanti novità riguardanti le modalità di pagamento per usufruire delle detrazioni fiscali di visite mediche e sanitarie. In molti casi, dovranno essere utilizzati esclusivamente pagamenti tracciabili per poter ottenere rimborsi delle spese sanitarie. La detrazione fiscale del 19% è un beneficio del quale molti italiani si avvale nella dichiarazione dei redditi. E’ bene per questo sapere in quali situazioni siamo obbligati ad utilizzare mezzi di pagamento tracciabili.

Si potrà utilizzare il contante:

  • per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici;
  • e per il pagamento delle spese sanitarie erogate presso strutture pubbliche e private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Per ogni altra spesa, sarà obbligatorio, per avvalersi del rimborso spese, dei metodi di pagamento tracciabili come:

  • bancomat
  • carte di credito
  • carte prepagate
  • bonifici bancario
  • assegni bancari o circolari

Per quanto riguarda le prestazioni mediche e sanitarie, è importante la struttura dove vengono erogate. Nel dettaglio: in strutture pubbliche o private accreditate con il SSN, potranno essere utilizzati sia i contanti che le carte di credito o bancomat; in strutture private non accreditate sarà necessario effettuare il pagamento tracciabile.

In ogni caso, è bene conservare oltre la fattura o ricevuta rilasciata dal medico o dalla struttura, anche la documentazione che attesta come sia avvenuto il pagamento, come prova delle condizioni per poter avere il rimborso fiscale.

Riassumendo:

  • per l’acquisto di farmaci si possono utilizzare sia contanti che carte di credito o bancomat;
  • dispositivi medici come prodotti ortopedici, occhiali o altro, potranno essere acquistati con contanti o bancomat e carte;
  • per le visite mediche presso una struttura sanitaria pubblica o privata accreditata con il Servizio Nazionale Sanitario, si potranno utilizzare contanti e bancomat o carte;
  • per visite, ricoveri o interventi ed esami del sangue effettuati presso strutture private non accreditate con il SSN, sarà necessario pagare solo con : carte di credito, bancomat, bonifici o assegni bancari;
  • per visite specialistiche da un libero professionista presso uno studio privato, solo carte di credito, bancomat, bonifici o assegni bancari.