UN APPUNTAMENTO BI-SETTIMANALE SE AVETE BISOGNO DI SOSTEGNO, CONFORTO E CONFRONTO PROFESSIONALE

Anche “Help Famiglia”, come “Help Badante” (sei un lavoratore? E’ quello più indicato per te), prosegue nella direzione intrapresa con i nostri corsi formativi di base sull’assistenza anziani dell’anno scorso. Anche dal punto di vista del familiare, sommerso dalle mansioni, dalla sofferenza, dal supporto, dalle questioni burocratiche, oltre che dai pagamenti legati all’assistenza dell’anziano, è emersa la necessità di avere uno spazio dove poter condividere tutte queste fatiche psicologiche, oltre che fisiche, con altri soggetti in situazioni di vita simili. Lo sportello pertanto è identico a quello dei lavoratori nella sua concezione strutturale e nell’intento di supporto e conforto ma gioco forza distinto e separato poichè in questa fase un po’ più avanzata la divisione diventa essenziale per raggiungere l’obiettivo e il beneficio per l’una e per l’altra parte. Il familiare dell’anziano vive la stessa dinamica assistenziale ma in una maniera completamente diversa: innanzitutto il legame parentale consegue sentimenti diretti nei confronti della persona, del suo vissuto, della riconoscenza eventuale che si può provare. Inoltre spesso il parente è di supporto all’assistenza, non è la persona direttamente coinvolta nel servizio ma frequentemente la sua gestione e l’affiancamento nei momenti di difficoltà oltre che i continui confronti con il lavoratore e il suo operato, lo portano a non staccare mai la spina, creando un sentimento di tensione psicologica, stress e stato di solitudine e sconforto. Questo può essere aiutato condividendo le proprie ansie o difficoltà con altri utenti che possono vivere situazioni familiari difficili, più vicine o più lontane dalla vostra, ma sicuramente con la cognizione di ciò di cui si sta parlando. E’ un bisogno evidente che ci risalta all’attenzione con i tanti familiari di persone anziane che quotidianamente più che un servizio assistenziale, vengono a chiederci un aiuto. Per questo anche per i familiari abbiamo deciso di garantire e mettere a disposizione uno sportello bi-settimanale, la cui partecipazione è completamente libera e non vincola ad un percorso o un impegno obbligato nel tempo. Supportati e coordinati dalla Dottoressa Arianna Sittoni, psicologa psicoterapeuta, specializzata in dinamiche dell’invecchiamento, in gruppi divisi per omogeneità del bisogno, avrete la possibilità di condividere uno spazio, concepito come aggregativo, di condivisione di esperienze, di conoscenza di altre persone con cui fare rete e supportarsi a vicenda, oltre che beneficiare dei suggerimenti competenti e studiati di una professionista del settore

Di seguito gli obiettivi che potrete raggiungere partecipando allo sportello “Help Famiglia”

  • Migliorare la conoscenza sulle malattie e sui bisogni del proprio caro;
  • Riconoscere e gestire lo stress; Ridurre il sentimento di solitudine;
  • Un supporto per affrontare le sfide quotidiane;
  • Migliorare le modalità di relazione e cura con la persona che si assiste;

Il costo per partecipare allo sportello è di 10 €, per garantire la professionista idealmente tutto l’anno, di tutto il resto delle spese e di quelle scoperte provvederemo noi. E’ una richiesta minima per permettere allo sportello di esistere, con l’auspicio di reperire presto dei finanziamenti per renderlo gratuito. Le spese, saranno poi detraibili in sede di dichiarazione dei redditi.

Prima di partecipare alle sedute, per capire le reali necessità e l’effettiva utilità di questo servizio per ogni utente portatore di interesse, diamo la possibilità di avere un incontro conoscitivo-valutativo privato, gratuito e senza impegno, con la dottoressa responsabile del progetto

Se hai piacere a saperne di più, a prenotare un’appuntamento valutativo e più nel dettaglio capire le dinamiche e il funzionamento del servizio contattaci